La famiglia Oss, proprietaria del castello di Pergine, ci informa che il castello riaprirà il 29 marzo per la stagione 2018. Per noi, che abbiamo a cuore la sua tutela e cura, insieme alla vitalità che solo il portone aperto alle visite può garantire, è una notizia rassicurante.

Vogliamo condividere l’invito che la proprietà ci ha rivolto per arrivare alla compravendita: “… sono necessarie rapide, realistiche e promettenti iniziative da parte di tutti coloro che sono effettivamente interessati al Castello”.
Comunicato del Comitato Castel Pergine riunito in data 2 febbraio 2018

In questi giorni più persone, considerato l’incalzare del tempo e l’approssimarsi della sperata apertura stagionale, hanno chiesto notizie in merito all’operazione Castello di Pergine, in cui crediamo tutti noi ancora molto.

Questa nota vuole rassicurare i sostenitori, i sottoscrittori e tutti quanti hanno a cuore la riuscita dell’iniziativa comunitaria, insieme alle numerose persone che hanno manifestato l’intendimento di versare il proprio contributo, ma abbiamo invitato ad attendere vista la situazione di incertezza: stiamo negoziando con la proprietà con una fitta corrispondenza.

Ci scusiamo per il prolungarsi del ritardo nel fornire notizie e nella convocazione della prevista assemblea; a cavallo della fine dell’anno e nel mese di gennaio abbiamo lavorato molto e ci troviamo in una delicata fase della trattativa per la quale è necessario mantenere il più stretto riserbo, anche per lo specifico impegno assunto nei confronti della famiglia Oss.

In questi giorni sono circolate varie voci a riguardo ma tengo a puntualizzare che non sono frutto del lavoro del Comitato Castel Pergine che presiedo e lo stesso Comitato se ne discosta, mantenendo ferma l’idea di acquisizione comunitaria.

Confidiamo di arrivare presto ad una proposta condivisa, sottoscrivibile e soprattutto economicamente sostenibile per la futura Fondazione da sottoporre al vaglio dei sottoscrittori in una pubblica assemblea.

Carmelo Anderle
Presidente del Comitato Castel Pergine
È in corso da fine novembre una intensa ripresa di dialogo con le proprietarie del castello e il loro portavoce. Il Comitato che rappresento ha voluto riaffermare e spiegare il senso dell’acquisizione comunitaria di un bene “di tutti e per tutti”, cercando di conciliare le loro legittime pretese economiche con le istanze organizzative, rappresentative, culturali dell’operazione prospettata, che abbisogna di tempi più lunghi di quelli previsti. Prioritaria la riapertura del castello nel 2018.
Siamo in attesa di una risposta sulla cui base comunicare a tutti le prossime azioni.
Riscontriamo una spontanea ripresa delle sottoscrizioni, accompagnate da messaggi di sprone a resistere.

Auguro pensieri positivi a tutti e un felice e proficuo 2018!
Carmelo Anderle, Presidente del Comitato Castel Pergine

Prenditi cura del patrimonio storico, artistico, architettonico e paesaggistico che ti circonda!

Partecipa alla sottoscrizione popolare per l’acquisto del Castello di Pergine

  • proprietà comunitaria gestita da una Fondazione
  • patrimonio storico da conservare e curare
  • luogo di lavoro e cultura
  • modello per il futuro del patrimonio storico, artistico, architettonico

C’era una volta una fanciulla dai capelli bianchi che aveva un sogno…
Potrebbe essere l’incipit di una favola, invece la fanciulla esiste, si chiama Inka, ha novantadue anni, vive a Evergreen Colorado USA, dove è emigrata dalla Cecoslovacchia durante la guerra. Oggi è la settecentoventiseiesima sognatrice.
Grazie Inka, se in tanti continueremo a crederci, la favola si concluderà con “…e vissero tutti felici e contenti, impegnati in un nuovo e fantastico inizio”.

Il Castello di Pergine è in vendita

Vogliamo che uno dei simboli di Pergine, della Valsugana e del Trentino, luogo di cultura, arte, storia e ospitalità rimanga di tutti e per tutti.

Cosa possiamo fare?

Il Castello di Pergine è in vendita. Molti cittadini sono preoccupati per il suo destino, consapevoli che potrebbe mancare il suo protagonismo nell’ospitalità, nella cultura, nella stessa immagine identitaria della città e della valle o restare una cartolina inaccessibile.
Ma insieme si può decidere che deve rimanere aperto, fruibile da tutti, luogo d’arte, testimone della storia, dove passeggiare, stare con gli amici, mangiare del buon cibo, viverlo rispettandolo come esplicitamente chiesero gli amministratori che lo vendettero a Mario Oss nel 1956 e come la famiglia Oss fece da allora a oggi, curandone i restauri, promuovendone il ruolo turistico, creando un contesto unico per l’arte, la cultura e l’ospitalità.

Abbiamo raggiunto un’intesa con gli eredi di Mario Oss e costituito un comitato di scopo per acquistare il Castello di Pergine tramite una sottoscrizione popolare, con l’obiettivo di creare una fondazione per gestire responsabilmente questo bene.

Il compito che ci attende è difficile: dobbiamo raccogliere sottoscrizioni con l’aiuto dei cittadini e delle istituzioni pubbliche e private, di aziende e istituti di credito che ci hanno già manifestato il loro sostegno. Solo assieme, mettendoci tutti di buona volontà, ognuno per quello che può, possiamo farcela.

Sarà tutto trasparente, ogni passo sarà documentato e visibile sul sito internet.

Cosa possono fare le cittadine e i cittadini sensibili e responsabili?

Versare quello che è nelle loro disponibilità.

Donare tempo per parlare con gli altri e sostenere il progetto, diventandone cantastorie.

Mettersi a disposizione del comitato per aiutare nella promozione.

I sogni possono avverarsi se supportati dal comune impegno.

Il nostro sogno può essere contagioso e diventare esempio per altre realtà.

Proviamoci

scarica qui il modulo per la sottoscrizione

VIDEO PROMOZIONALI

Comitato Castel Pergine – Quick video 03


Comitato Castel Pergine – Quick video 02


Guarda tutti i video ->